mercoledì 30 dicembre 2009

Recensione

Ecco due film di natale, no cinepanettoni:


Moon (Duncan Jones 2009)
Sam Bell (Sam Rockwell) lavora in una stazione lunare che produce un innovativo carburante capace di soddisfare il fabbisogno energetico della terra, è quasi alla fine del suo mandato lavorativo durato tre anni e comincia a soffrire di allucinazioni, sintomo dei tre anni di solitudine passati sulla stazione.
Un film ispirato ai classici della fantascienza sia per la regia ce per l'ambientazione ma con un suo stile che lo rende non banale, un film come non se ne vedono da tempo non ci sono molte altre parole per descriverlo,un ottimo lavoro, da vedere.
Dorian Gray (Oliver Parker 2009)
La trama è quella nota del classico letterario di Oscar Wilde, il giovane Dorian (Ben Barnes) giunge a Londra con la sua innocenza presto corrotta dalle compagnie che frequenta, fino a sacrificare la sua anima per la giovinezza eterna.
Se ne sono già visti di film di questo tipo, in questo mi sembra ben curato l'aspetto psicologico del protagonista contrastato dai sensi di colpa per le sue azioni, ben curate le ambientazioni e la regia, buona l'interpretazione di Barnes e dei coprotagonisti, da vedere.

saluti, mr.henri

martedì 29 dicembre 2009

Amazon, la storia infinita

Non è il titolo di un B movie, ma una storia che va avanti da 11 mesi, una storia di un acquisto fiducioso finito male, devo dire che è la prima volta visto che acquisto su internet da circa 10 anni senza problemi, ma non è finita perchè appunto si tratta di storia infinita.

Cominciamo dall'inizio ho conservato tutte le email con le date;
11/12/2008 decido di comprare un regalo per un mio amico che ha il compleanno a gennaio 2009 verso la fine, l'articolo è un pò particolare e di difficile reperimento in italia perchè andato fuori catalogo dai rivenditori, trattasi di dvd di una miniserie tv andata in onda su mtv "the office", pago, tutto ok, ordine inoltrato, consegna prevista in 6 giorni lavorativi.
13/12/2008 primo messaggio che mi informa "l'articolo è andato fuori catalogo" ma che tornerà disponibile per i primi di gennaio 2009, pazientemente accetto la traslazione della consegna sperando che non vada oltre con i tempi.
08/01/2009 non avendo notizie contatto via email l'azienda che mi risponde che il prodotto è ancora in rifornimento si scusano e mi danno un codice per un uno sconto di 5 dollari per un ulteriore acquisto nel loro sito.
20/01/2009 ormai incazzato mando una email al vetriolo all'azienda che mi risponde prostrandosi ulteriormente offrendomi il rimborso delle spese o il cambio dell'ordine, intanto dal loro sito scompare l'articolo che avevo richiesto, decido stoicamente, dopo aver fatto una figura di cavolo con il mio amico di aspettare ulteriormente il "rifornimento" dell'articolo.
13/03/2009 messaggio dell'azienda articolo indisponibile mi chiedono se voglio il rimborso o acquistare un altro articolo, siccome è tutto automatizzato sanno pure quali articoli ho visionato loggandomi nel loro sito quindi mi mandano una lista dei "consigliati", scelgo un paio di libri ed attendo speranzoso.
18/04/2009 passa il tempo e mi scordo dell'ordine, finchè non mi arriva una loro email che mi dice che gli articoli ordinati sono andati anche questi fuori catalogo, ALLORA BESTEMMIO per due giorni! decido quasi di mollare tutto ma poi ordino un altro articolo!
24/07/2009 ovviamente va fuori catalogo anche questo ma nella solita paginetta dei consigliati ritorna magicamente i dvd che volevo prendere per il mio amico, ormai essendo nel campo della fantascienza riordino  proprio quello, perso per perso mi dico....naturalmente torna indisponibile.

16/09/2009 ordino un altro articolo totalmente inutile ma c'è scritto in grande 12.000 pezzi!

28/12/2009 
"Greetings from Amazon.com. We thought you'd like to know that we shipped your items, and that this completes your order.  Your order is being shipped and cannot be changed by you or by our customer service department. 


This shipment was sent to: ................... via Standard Int'l  Shipping estimated delivery date: February 11, 2010.

Thank you for shopping with us."

Attendo fiducioso l'11 febbraio 2010 
"IL GIORNO DEL CONTATTO", 
con un cazzo di pacco con scritto sopra 
"AMAZON.com"

saluti, mr.henri

venerdì 25 dicembre 2009

KO pure il Papa

Mi riallaccio al discorso fatto qualche giorno fa sulla saponettata a Berlusconi, chiaramente questa è una altra storia ma tutti questi mi sembrano dei "segnali" che lo squilibrio mentale dell'italiano medio è dietro l'angolo, aggravato se vogliamo dallo stato mentale dei periodi di feste.
Proprio l'altra sera raccontavo a degli amici di alcuni fatti di stress da natale che ho visto in giro in questi giorni, per non parlare del nervosismo sfogato al volante, non credo ci sia di peggio.
Ogni tanto in tv si fanno esempi sugli stili di vita virtuosi di alcune cittadine di non so quale parte del mondo ma a me sembra che ci stiamo allontanando giorno dopo giorno dalla realtà del buon vivere comune, forse mi ripeto, avrò già scritto queste cose mille volte, ma mi sembra di intravedere un futuro sempre più nero che bianco, ammesso che il bianco sia il colore giusto.

saluti, mr.henri

mercoledì 23 dicembre 2009

Le Feste


A tutti i ragazzotti e le ragazzotte 
che frequentano il mio blog, 
ma anche a chi passa quì
 per caso, auguro buone feste, 
ma non scappo,
a presto

Enrico ;)

lunedì 21 dicembre 2009

Libera rete in libero stato

Vi segnalo questa iniziativa, pacifica, che ha il compito di portare alla luce il problema della libertà di comunicazione in rete, praticamente il succo della protesta è che "Noi non accettiamo che gli spazi di pluralismo e di libertà in Italia siano ristretti anziché allargati", come si intende fare con provvedimenti promossi dal centro destra in parlamento.

su questo link ci sono informazioni più dettagliate:



saluti, mr.henri

mercoledì 16 dicembre 2009

Riflessione sulla "saponettata" a Berlusconi

Oggi mentre facevo rientro nella capitale, viaggiando sulla deserta A24/25 tra Sulmona, Pratola Peligna e Cocullo, che se li leggi di fretta sembrano una imprecazione in dialetto, ho partorito l'idea per questo post.
Ho riflettuto su ciò che è successo al premier, se ne è parlato ampiamente, anche se ero intento a godermi la compagnia dei miei nipotini, ogni tanto qualche notizia riuscivo ad averla.
Si è passati dal lancio della "madunina" del duomo di Milano fino alla verità, era una statuetta del duomo , madunina incorporata o "scorporata" come direbbe il Mascetti (in Amici Miei) ma non "prematurata" credo, nel senso che se fai un comizio e sei contestato ampiamente e poi ti viene la voglia di fare un bagno di folla ma non sei Papa Wojtyla (e non stai sicuro manco lì visto che gli hanno sparato), non c'èra quel 75% percento di elettori credo?, allora ti capita anche di prendere una "saponettata" in bocca, ed eri a Milano!, piglia e porta a casa, come l'hanno presa in tanti quelli che per anni hanno fatto comizi in giro per l'Italia.
Ora si pretende che la sinistra si scusi per il gesto di un singolo, ma de che? e Mosca ha avuto pure il coraggio di intitolare una puntata di Porta a Porta "Perchè?", ma sei sicuro che fai il giornalista?, te lo dico io perchè?, perchè la destra italiana a partire da Bossi non fa altro che gridare contro l'italia della "Roma Ladrona" quando a Roma ci stanno loro da 15 anni ad infestarla con i loro proclami contro l'unità d'Italia con la loro boria di voler cambiare la costituzione, alla faccia di tutto e di tutti.
Non siamo ipocriti, non ci meravigliamo se la gente disperata dalle false promesse reagisce con gesti sconsiderati e violenti.

saluti mr.henri

mercoledì 9 dicembre 2009

si riparte!

Nuovo giro nuova corsa, nonostante il ponte in questi giorni avevo un bel po di cose da fare, alcune di lavoro altre di normale amministrazione, ho incastrato tutto a dovere ed ora posso andare a festeggiare il compleanno anche del mio nipotino più grande.
Voglio farmi una passeggiata sulla spiaggia per respirare quell'aria fresca del mare d'inverno che sembra poterti levare di dosso ogni peso, non è un periodo dell'anno che mi piace molto questo, a parte le partite a carte con gli amici, le cerimonie e le feste mi scocciano, per fare e ricevere regali non servono le feste.

a presto, mr.henri

un'altra mitica!


lunedì 7 dicembre 2009

Cthulhu, il film mai uscito in Italia

Molti sanno che sono un appassionato di letteratura horror, in particolare leggo e rileggo da anni i libri di un autore in particolare H.P.Lovecraft, scrittore statunitense che ha riscosso molto successo grazie ad una serie di racconti "I miti di Cthulhu",ovvero racconti che narrano di storie legate a creature extraterrestri che si manifestano sulla terra negli anni 30', epoca in cui sono ambientati i racconti, in scenari immaginari ed a volte onirici nei quali i personaggi dei racconti spesso perdono la vita o impazziscono a causa delle rivelazioni di questi miti. Non ci sono molti film ispirati ai racconti di Lovecraft, ma la mia attenzione è rivolta ad uno in particolare e cioè all'ultimo che è uscito dal titolo "Cthulhu", mi rendo anche conto che si tratta di un filone cinematografico che non ha molto seguito in Italia ma questo film non è reperibile neanche in dvd.
Inoltre su IMDB questo film è a causa di alcune scene che credo riguardino uno dei protagonisti , ehe non riguardano la trama del film, viene così classificato Cthulhu IMDB (guardate il link).
Allora mi chiedo .... COSA CAZZO C'ENTRA? ... MESSO COSì SEMBRA UN FILM SUI GAY .... potrebbe essere questo il motivo di una non uscita in Italia? spero di no

saluti, mr.henri

sabato 5 dicembre 2009

Creare una Video Playlist

Sembra lunga come procedura ma alla fine è molto semplice:

1) andate su questo sito ed iscrivetevi gratuitamente, basta una email
http://www.myflashfetish.com

2) accedete al vostro account ed andate nella pagina "Video Playlist" link sul menù in alto (in arancione)

3) ora siete nella pagina che vi permette di creare la Video Playlist, scendete in basso e levate la spunta da "autoplay", sennò ogni volta che caricate un video vi fa una anteprima, potrete rimetterla dopo se volete che il lettore che create parta in automatico nella pagina in cui lo inserite, potete nel riquadro a fianco mettere un nome alla Playlist che verrà poi salvata alla fine e rimarrà nel vostro account, quindi potrà anche essere modificata successivamente.

4) al centro della pagina appare una anteprima della Skin del vostro lettore, se quella che appare non vi piace potete cambiarla, in basso a destra dove c'è scritto "Customize your Design" potete scegliere oltre alla forma anche il colore del bordo e dei comandi. Quello che ho messo io ha la dimensione media, sennò potrebbe non entrare nello spazio del post dove andrete ad inserirlo.

5) ora la parte più divertente, caricare i video, sul lato destro della pagina c'è una sorta di motore di ricerca settato per trovare i video su youtube, inserite il nome della canzone che volete cercare o il nome di un artista, a questo punto vi appaiono i video, guardate l'anteprima di quelli che scegliete per essere sicuri che siano quelli giusti e poi premete su "add to paylist". Andate avanti così per inserire un video dopo l'altro. Non c'è limite ai video che potete caricare

6) in basso appaiono le anteprime dei video che state inserendo potete cancellarli premendo la "x" nell'angolo o cambiare l'ordine di visualizzazione trascinandoli a destra e a sinistra.

7) l'ultima cosa da fare è premere "save (get code)" che vi porta in una nuova pagina dove potete copiare il codice della paylist, copiatelo e incollatelo in un file di testo (word o txt) e salvatelo.

8) per inserire la playlist in un post basta "creare un nuovo post" andare su modifica html (non ti spaventare Ale) e incollare nel post il codice precedentemente copiato della playlist, fate una anteprima del post e poi pubblicatelo.

9) l'unica pecca di questi applicativi è che se viene cancellato il video su youtube, che è agganciato tramite il lettore, il video non apparirà più, ma basterà tornare nella pagina dove avete creato la playlist e sostituirlo con un altro funzionante, ricreando un nuovo codice e sostituendolo a quello che avete precedentemente creato.

Oltre alla video playlist potete creare anche un semplice mp3 con la stessa procedura, ci sono anche altri gadget tipo l'orologio che ho messo sotto il mio profilo nel blog. Questi gadget possono essere inseriti anche negli spazi laterali del blog in modo molto semplice, se qualcuno è interessato vi spiegherò come.

saluti, mr.henri

Video Playlist

 

VideoPlaylist
I made this video playlist at myflashfetish.com

lunedì 30 novembre 2009

Voglio l'erba voglio!

......non parlo della "maria" sto cercando di fare strike in diverse cose in questo periodo, non vi annoio con l'elenco, ma sarà il cambio di stagione o i bioritmi bassi e non ne azzecco una dritta, così ho deciso ribalto tutto e cambio strategia mi butto sulle cose meno importanti e quelle più grosse le lascio fermentare nel cervello chissà che non mi sveglio in uno di questi giorni ed ho trovato la soluzione......non ci avete capito nulla vero?

Vabbè mi spiego un altro giorno, intanto metto questa canzone che non c'entra nulla con il discorso ma mi piace molto, se rinasco faccio il bassista dei RHCP.

martedì 24 novembre 2009

Vecchie glorie immortali

Qualche giorno fa girando su youtube ho ritrovato il video di questa vecchia canzone di un mito del metal, "Ronnie James Dio", purtroppo è bloccato l'incorporamento da youtube, ma metto il link lo stesso per i curiosi.

Rainbow in the Dark



saluti, mr.henri

lunedì 16 novembre 2009

Salviamo Ale :)


(ingrandiscila per vedere meglio)
Quando vai nella pagina del modello potresti per sbaglio aver premuto su "modifica HTML" invece che su "scegli nuovo modello".

Comunque se non funziona ti mando un modello html che puoi copiare ed incollare nella pagina apposita, dai che risolviamo.
a presto, mr.henri

mercoledì 11 novembre 2009

Correva l'anno



Post incomprensibile per tutti!
"But i know!"
;) mr.henri

martedì 10 novembre 2009

Il muro del pianto

In questi giorni si celebra la caduta del muro di Berlino, io ho un ricordo abbastanza nitido degli eventi e delle immagini passate in quei giorni sulla tv, si può dire che sia stato il primo evento di una certa rilevanza a cui ho assistito da adolescente, avevo 17 anni (cazzo come passa il tempo) e del quale ho avuto la coscienza che stesse accadendo qualcosa di importante e di sentito non solo per i tedeschi ma per tutti.

Il Seleco da 24'' pollici che aveva comprato mio padre per i mondiali dell'82 ancora reggeva bene ma quella sera si ostinava a mostrare le immagini in un verdolino sbiadito, ma bastava la giusta dose di manate in prossimità della scatola dell'interruttore per farlo tornare a colori e quella sera ne ha prese di brutto!

Non riuscivo a dormire sentivo la tensione dell'evento e quindi passai la notte a vedere telegiornali con mio padre, fino quasi all'alba, mai successo, se non per la vicenda del povero alfredino Rampi (81') ma in quel caso non mi fu permesso di seguire la diretta notturna fino al tragico epilogo.

Poi ho sentito dire da un giornalista che "a prendere pacche sulle spalle a Berlino in questi giorni c'èra troppa gente" e addirittura che da qualche intervista ai giovani ragazzi tedeschi c'è poca percezione dell'importanza del cambiamento, i vari interventi urbanistici su Berlino hanno cancellato anche parte della memoria, giusto o sbagliato? certo è che la ripartenza è stata veloce degna di Schumaker, l'arrivo lo stiamo valutando perchè la svolta a destra, dovuta al capitalismo, che sta avendo oggi anche la Russia francamente un pò mi preoccupa.

saluti, mr.henri

venerdì 6 novembre 2009

Ozio Creativo

Dopo un paio di giorni di lavoro veramente intenso, levatacce alle 5, che non vanno molto daccordo con la mia solita insonnia, oggi è stata una giornata che ho definito di "Ozio Creativo".
Finalmente sono riuscito a fare 8 ore di sonno, cosa che non capita spesso, ed ho passato la mattinata a riorganizzare, archiviare la pila di documenti che sempre più spesso si forma sul tavolo e non riesco mai a smaltire come il brutto incubo di un archivista.
Sgomberato il tavolo ed un pò anche la mente mi sono dedicato alla creazione del mio sito internet, non è ancora online, è da molto che gira nella mia testa come vorrei realizzarlo quindi ho buttato giù qualche schizzo sulla grafica delle pagine, possibilmente dinamiche, ma non di quelle frenetiche dove appena poggi il cursore da qualche parte si scatena il putiferio di popup si accende la musica e non capisci più che cavolo ci sei capitato a fare.
Probabilmente oltre a contenere le dovute informazioni lavorative vorrei che avesse anche un volto un pò più umano che faccia capire la passione che ho per certi tipi di lavoro, su questo ancora non garantisco.

saluti, mr.henri

mercoledì 28 ottobre 2009

Caffè corretto del dottor Slump


Qualche giorno fa mi sono concesso questo sfizio, un bel caffè corretto con panna al cioccolato, ultimamente non mi faccio mancare niente, mi faccio quasi schifo dasolo :)
La curiosità è che mi ha ricordato un fumetto che leggeva mio fratello anni fa, e di straforo anche io, "Dottor Slump e Arale" di Akira Toriyama, uno dei primi manga importati in Italia, nel quale torte, geleti e purtroppo anche la cacca avevano tutti la steffa forma, cioè esattamente quella di questo caffè corretto.
La giovane protagonista del fumetto, Arale una ragazza robot, aveva il vizio di raccogliere le cacche con un bastoncino e sventolarle al vento facendole finire ovunque a scapito del suo padre, creatore, il dottor Slump appunto.

golosamente vostro, mr.henri

martedì 27 ottobre 2009

Muri in vetro di bottiglia e scalini di cassette di plastica

Non è la tecnologia di qualche nuovo edificio progettato con criteri di architettura sostenibile o uscito dalla mente creativa di Paolo Soleri ma una baracca, si avete capito bene, a fianco delle classiche baracche in metallo, legno, plastica che si nascondono a Roma salta fuori anche una baracca fatta di materiali riciclati, sarebbe stato interessante capire il perchè di questa scelta da parte di chi la ha costruita, oltre al clamore che ha avuto la scoperta.
saluti, mr.henri

"stendingovescion" all'ignoranza



Chi mi conosce sa che non sono proprio un letterato, provengo da una formazione prettamente tecnica, non voglio fare il professore di lettere ma oggi mentre cercavo notizie del sorcio ritrovato in una pagnotta in Francia (solo per stomaci forti), ho trovato questo articolo in un blog che riportava la parola standing ovation come la vedete scritta nell'immagine, allora mi chiedo quanto costi evitare di mettere certi paroloni se non si sa scriverli, almeno cercali su google se vuoi fare il fico.

Comunque, avete presente i francesi? quelli che entrano in metro con la baquette sotto le ascelle, pisciano sui muri delle metropolitane? e pretendono di parlare francese pensando di farsi capire anche in Lapponia?
no comment (si scrive con due "m" comment?, controllo su google, si scrive con due "o" google? si!).

per ridere, mr.henri

domenica 18 ottobre 2009

Partitella goduriosa

Con i primi freddi iniziano le partitelle del sabato sera con gli amici, ieri sera a casa della mia amica FraKF, partitella a ticket to ride "europa", con intermezzo godurioso di crépes al cioccolato bianco e grand marnier fatte da Silvietta (10 e lode), che vi posso dire....... ne ho mangiate 2, c'è bisogno d zuccheri quando si fanno sti giochini, per finire partita a passa la bomba, divertente party game, bellissima serata.

saluti, mr.henri

giovedì 15 ottobre 2009

Anamnesi-Diagnosi telefonica

In questi giorni mi sono beccato una bella influenza, vabbè nulla di grave, ma ho avuto modo di fare la conoscenza, telefonica, con il mio nuovo medico della mutua. Impossibilitato a raggiungermi a casa per una visita ha insistito per visitarmi al telefono, una bella serie di domande, ho cercato di essere più preciso possibile nel descrivere i miei sintomi ma mano a mano che proseguiva mi rendevo conto da alcune sue domande tipo: "alcuni tuoi colleghi d'ufficio ultimamente si sono ammalati con gli stessi sintomi?"che si stava delineando il profilo di un malato di A H1N1 così ho cominciato a ritrattare "in fondo non ho avuto più di 38,5 di febbre", "comunque il mal di testa non è così persistente" (nooo ho dormito 2 giorni con la vaschetta del ghiaccio in fronte) insomma nulla che qualche antibiotico e colluttorio non possa curare.

saluti, mr.henri

domenica 11 ottobre 2009

Giapponeserie

Oggi sono stato ad un mercatino giapponese che una volta all'anno si tiene nella scuola Giapponese di Roma, molti bambini della scuola vendono dei loro giocattoli, libri, fumetti e tanti altri oggetti per raccogliere fondi per la scuola appunto.
Oltre a questo ci sono molti stand dove si cucina e si vendono prodotti tipici giapponesi, ho pranzato lì con sushi, riso al curry, spiedini di pollo e birra giapponese.
Una bella festa ben ordinata nonostante la tanta gente che girava curiosa tra le bancarelle, spero che organizzino, come si diceva in giro, altri eventi di questo tipo in altre zone di Roma, mi piacerebbe parteciparvi.
saluti, mr.henri

sabato 10 ottobre 2009

Recensione

Ecco due film che non dovete perdere:

District 9 (2009)

Una astronave aliena attera a Johannesburg gli alieni all'interno non sembrano in grado di poter ripartire a causa di alcuni guasti quindi vengono confinati nel distretto 9, ma dopo anni dal loro arrivo a causa della loro crescita demografica la situazione diventa insostenibile.
Una multinazionale, che effettua ricerche sulle tecnologie aliene, viene incaricata di sgomberare il campo per confinare gli alieni in un altro sito, Wikus Van De Merwe a capo della spedizione durante le difficili operazioni di sgombero viene contaminato da sostanze aliene.
Il film è ben fatto e girato come un documentario, gli attori seppure sconosciuti recitano realisticamente, la trama è innovativa e la buona regia ti tiene incollato alla poltrona fino alla fine, da vedere.

Bastardi senza gloria (2009)
Un gruppo scelto di soldati, durante la seconda guerra mondiale, si infiltra in territorio francese per effettuare delle azioni di guerriglia mirate a destabilizzare il morale degli occupanti tedeschi, ad un certo punto si fa avanti l'opportunità di mettere fine alla guerra uccidendo in un sol colpo tutti i capi di stato maggiore tedeschi compreso Hitler.
Ero un pò prevenuto nell'andare a vedere questo nuovo film di Tarantino visto che gli ultimi non mi avevano entusiasmato ma mi sono dovuto ricredere, la trama è chiaramente ispirata da altri e più classici film di guerra anni 70, con i canoni classici dell'imprevisto e della risolutezza degli interpreti, ma è gestita bene con l'inserimento di una storia parallela con un personaggio che poi si rivela decisivo per la missione.
Nel cast oltre a Brad Pitt, non in una delle sue interpretazioni migliori, che fa la caricatura del sergente di ferro ci sono altri bravi e meno conosciuti attori, Christoph Waltz che interpreta un ufficiale delle SS, e Mélanie Laurent nella parte di Shosanna Dreyfus, brevi comparsate per Mike Myers e Rod Taylor interprete di tantissimi film di questo genere negli anni 50-60, insomma un film da vedere.

saluti, mr.henri

giovedì 1 ottobre 2009

Mi scappa di parcheggiare...

Pare che da qualche anno a questa parte il bisogno maggiore dei romani sia trovare un posto dove parcheggiare.
Realizzare il sogno di tutti, scendere dalla macchina fare 4 metri e posare il culo sulla sedia dell'ufficio, andare a fare shopping al centro, carta di credito alla mano, parcheggiando sotto il Pincio, andare allo stadio a guardare la partita o al concerto, si ma meglio se metto la macchina in quarta fila sul lungo Tevere, "nun se sa mai me tocca scappà".
Fioriscono dal nulla progetti di parcheggi improbabili, e visto che ancora non vedono la luce quelli già iniziati da anni come quello per la Stazione Tiburtina, bocciato quello sotto il Pincio ora è il momento del progetto sopra la stazione Termini, ingresso Via Marsala e con uscite previste anche su Via Giolitti, una vera cagata, visto che chiunque abita a Roma sa che Via Marsala e Via Giolitti sono le 2 strade più trafficate del mondo, figuriamoci a farci l'ingresso e l'uscita di un parcheggio da 2000 posti auto quando comunque lì il problema sono i parcheggi di scambio e che il traffico è dovuto da persone che accompagnano chi parte ed arriva da Termini e poi va via, rimanendo imbottigliato in queste vie.
Quindi solite stronzate, per far spendere soldi all'amministrazione pubblica, quando i problemi sono altri.

saluti, mr.henri

domenica 20 settembre 2009

Festa Nazionale dell'AltraEconomia 2009

Ieri sera sono stato con degli amici a questa mostra mercato sui prodotti biologici, le attività sociali, naturali ed ecologiche, ma mi dispiace dire che come al solito quando si parla di questi argomenti c'è una grande confusione, come quella che c' èra ieri a questa festa, perchè altro non era, poca coesione tra i vari espositori, mancanza di indicazioni ed informazioni per chi volesse in un evento del genere capire meglio di cosa si parlasse.

Grandi file agli stand mangerecci e musica d'altri tempi, ma proprio d'altri tempi, ovviamente questo è un mio giudizio, però sarebbe stato più indicato creare informazione sul vivere sostenibile che poi porta a generare interesse anche verso gli altri settori collegati al biologico.

In compenso ci siamo mangiati un bel panino al formaggio di pecora con pane bagnato nell'olio, preparati da un ragazzo toscano in modo molto folcloristico.

saluti, mr.henri

sabato 19 settembre 2009

Come il vecchio videoregistratore



Salve ragazzi, un consiglio per chi voglia passare al digitale terrestre senza spendere una fortuna con un nuovo televisore, se non vi siete già affrettati a prendere un ingombrante decoder e non avete l'esigenza di utilizzare una card per la pay tv potete acquistare questo apparecchio.

Si inserisce nella presa scart del vostro televisore, come inserireste il decoder ma con il vantaggio che non si vede, e poi ha un piccolo trasmettitore per il telecomando.

La cosa che ritengo notevole di questo apparecchio è che ha una uscita per collegare un dispositivo USB (una chiavetta di memoria), a che serve vi chiederete, serve perchè l'apparecchio funziona anche da videoregistratore digitale, in pratica potete registrare programmi televisivi che ricevete in digitale sulla chiavetta (in formato mpeg-2 o mpeg-4 (divx) a seconda del modello) o programmare una registrazione come facevate con il vecchio videoregistratore e poi rivedere i filmati.

Il costo varia dai 25 ai 45 euro a seconda della capacità di registrazione (mpeg-2 o mpeg-4), fate attenzione a prendere un modello che abbia la funzione di registrazione perchè in quelli che si vendono comunemente non c'è, vi consiglierei un modello che registra in mpeg-4 più adatto alle trasmissioni in digitale.
Inserisco di seguito un link ad un modello "tipo" quello che vi ho descritto.

esempio di un modello in vendita su e-price

saluti, mr.henri

martedì 8 settembre 2009

Un saluto a Mike

Non potevo esimermi dal salutare una delle pietre miliari della tv italiana, non mi era simpaticissimo Mike ma non si può non riconoscere la sua professionalità, ricordo con simpatia la sua presenza in uno dei più bei film italiani "lascia o raddoppia" nel quale interpretava se stesso al fianco di Totò o in un famoso duetto con Walter Chiari, non in molti potranno ricordarli, nell'ultimo duetto in uno spot di Infostrada, quasi una premonizione, Fiorello recita senza di lui che alla fine fa un ingresso silenzioso e imbronciato.
Una professionalità lontana dalla tv spazzatura a cui si assiste spesso e dalla quale si è tenuto volontariamente lontano in questi ultimi anni.
Scompare proprio nell'anno dell'ingresso del digitale terrestre in Italia, come ad indicare la fine di una epoca, quella del tubo catodico come indicavo qualche tempo fa in un precedente post.

saluti, mr.henri

domenica 6 settembre 2009

Recensione


Ricominciamo con quello che mi piace fare, vedere film e parlarne:

Blood and Chocolate (2007)

Vivian è una giovane ragazza che lavora in una pasticceria di Bucarest, ma nasconde un impensabile segreto, fa parte di una famiglia di licantropi rifuggiatasi da anni in questa città per sfuggire all'odio che c'è verso la sua razza, è promessa sposa al capo branco dei licantropi ma si innamora di un giovane disegnatore di fumetti.

La trama non proprio innovativa dovrebbe penalizzare questo film ma la regia e le varie scelte cinematografiche, come quella di non avvicinarlo ad altri filmettoni sui lupi mannari pieni di effetti speciali e la presenza di attori bravi e sconosciuti, rendono questo film piacevole da vedere.

Boot Camp (2007)

Sophie è una ragazza che ha un rapporto conflittuale con i genitori, per questo motivo viene inviata in un campo di riabilitazione caratteriale sulle isole Fiji, il campo è diretto da uno psicologo che usa metodi coercitivi per rieducare i ragazzi.

Un film interessante per molti versi, la regia e gli attori non sono di alto livello ma viene tenuto sul filo un aspetto interessante e cioè il fatto che le regole dure del campo per un certo verso riescono comunque a cambiare i ragazzi, da vedere.

Volevo segnalarvi inoltre una miniserie inglese Psychoville, uscita su BBC two a giugno 2009, dovrebbe andare in replica, su questo stesso canale (satellitare) a fine settembre, è una serie che non saprei esattamente come definire per dirla alla inglese è una comedy triller.
Si tratta della vita di alcuni personaggi inquietanti della periferia inglese che un bel giorno ricevono una lettera che riporta le sole parole "so cosa hai fatto", da quì seguono una serie di eventi che delineano il collegamento tra i vari personaggi.

saluti, mr.henri

venerdì 21 agosto 2009

Ci sono icone inutilizzate sul desktop

Così mi accoglie il mio pc dopo 10 giorni di inutilizzo, per windows è un problema da risolvere, in realtà per me significa che ci sono molte cose da fare sin da ora che sono appena tornato, ma la prima piacevole cosa è raccontare un po’ di questi giorni qui sul blog.

Neanche tanto in verità, se non un rilassamento quasi totale, tra i sorrisi dei miei nipoti, le gustose tavolate, le passeggiate e le corse sulla spiaggia la mattina presto, come piace a me, quasi un rito per cancellare pensieri che non servono a nulla, che si accumulano durante l’anno, e fare avanti i pensieri costruttivi dei tanti progetti da portare avanti.

In attesa che arrivi il 1 settembre, quasi un capodanno per chi fa le ferie ad agosto, un po’ di lavoro arretrato, o meglio interrotto, da sbrigare, faccende di casa e la solita lista delle priorità tra lavoro e studio.

Un saluto, mr.henri

domenica 9 agosto 2009

Chiuso per Ferie dal 10 al 20 agosto


Domani parto per il mare, cambio aria, la borsa è già pronta, porterò anche qualche libro da leggere, svago e studio, in queste ore sto decidendo se buttare in valigia anche il portatile, per stendere qualche idea, ma forse sarebbe davvero troppo, non mancherà il mio quaderno che mi aiuta a riorganizzare le idee, a prendere decisioni per il futuro.

Un saluto a tutti gli amici e amiche che mi seguono

a presto, mr.henri

mercoledì 29 luglio 2009

Recensione

Le fresche notti estive conciliano la visione dei film :

Uomini che odiano le donne ( 2009 )

Il giornalista Mikael Blomkvist (Michael Nyqvist) si dimette dalla rivista Millennium, di cui è capo redattore, a causa di una condanna per diffamazione ricevuta mentre indagava su un potente finanziere.
In attesa di dover scontare la pena viene incaricato da Henrik Vanger (Sven-Bertil Taube), capostipite di una famiglia di industriali svedesi, di indagare sulla scomparsa della nipote avvenuta 40 anni prima.
Mikael nell'indagare sulla scomparsa della ragazza viene inaspettatamente aiutato dalla giovane hacker Lisbeth Salander (Noomi Rapace).

Un film che non ti aspetti, dal titolo sembra il solito film sui serial killer, ma non è così, questo film è tratto dal romanzo dello scrittore svedese Stieg Larsson e fa parte di una trilogia di racconti (Millennium), parla del difficile percorso di riabilitazione di Lisbeth che si incrocia con le indagini di Mikael, coraggioso e scaltro giornalista.
Il film è fatto bene, la regia e gli attori abbastanza bravi, ha una atmosfera cupa che tiene la tensione e le due ore e mezza di durata non si sentono proprio, scorre morbido verso un finale non scontato che rivela inconfessabili misteri, non dico altro, da vedere.

Mi dispiace di non aver letto prima il libro, quanto prima lo cercherò in libreria.

saluti, mr.henri

martedì 14 luglio 2009

L'altra anima del Metal

Vediamo se faccio appassionare qualcuno a queste due canzoni, che per me significano molto, in queste versioni per pianoforte altrettanto stupende, un pò di pazienza per il caricamento:




giovedì 9 luglio 2009

In Italia con i referendum ci puliamo il CULO

Non voglio scusarmi per la grevità dell'afermazione, ma è così che stanno i fatti.
Parlo del ddl approvato oggi in senato .

Molti diranno che sono passati molti anni da quel referendum (22), ma mi chiedo perchè non farne uno nuovo e far scegliere agli ialiani se avere centrali nucleari sul suolo nazionale?
Oltretutto tutta l'europa intelligente si sta muovendo verso energie rinnovabili avendo capito che ad oggi non è stata trovata soluzione allo smaltimento delle scorie nucleari.
Ora comincerà il ping pong dei comuni per evitare che le centrali vengano piazzate vicino casa perchè ovviamente nessuno le vuole nel proprio giardino, per questo è stato fatto il referendum 20 anni fa.

mr.henri

martedì 7 luglio 2009

No Global o New global?

E' giusto ribellarsi con tutte le forze verso ciò
che riteniamo una negazione ai diritti e alle scelte dell'uomo.
E' giusto segnalare quelle multinazionali, quelle aziende,
quei capo ufficio, che sfruttando la loro posizione e causano
danni a persone, alla natura ed ai beni comuni.
Come? con la comunicazione!
Oggi mi sembra che ci siano i mezzi per non far cadere
nell'ombra i misfatti dell'umanità nonostante i tentativi di
manipolazione dell'informazione.
Diamoci una svegliata e usiamo ciò che abbiamo
sotto le dita non solo per lamentarci ma per reagire,
comunichiamo ciò che non va intorno a noi,
non ci buttiamo tutto alle spalle "tanto è così",
non servono le spranghe serve
più comunicazione.
mr.henri

lunedì 6 luglio 2009

Generazione del tubo catodico


In questi giorni nel Lazio e nella zona di Roma e provincia, nonchè in qualche altra regione, si passa al digitale terrestre, non mi addentro in una facile polemica in merito all'utilità del digitale, soprattutto per mia nonna la cui privazione di rete 4 avrà già causato scompensi cardiaci, ma mi viene da pensare inevitabilmente che questo è un nuovo salto generazionale, che pur comprendendo varie generazioni lo percepisco molto per la mia generazione, di quelli che da un pò di annetti hanno passato i 30.
Dopo esserci fritti gli occhi ammaliati dai colori dei primi cartoni animati di importazione giapponese ed aver dato la retina per sintonizzare il canale del vic 20, per i primi giochi per pc, ora si passa al digitale, tutto è gia molto digitale oggi e ciò per certi versi è un vantaggio, sparisce il tubo catodico che magnetizza le immagini sugli attuali televisori liberandoci da qualche radiazione in meno e dallo spazio che occupava nelle tv che ora diventano LCD come già da tempo gli schermi per pc.
Restano quelle situazioni comuni a molti, la cosa più comune che capita è addormentarmi con la tv accesa, quando avevo il mio televisorino bianco e nero a sintonizzazione manuale mi svegliavo al suono del monoscopio che indicava la fine trasmissione delle reti rai e di quelle private, chissa se con il digitale sparirà anche il monoscopio che come potete leggere nel link aveva una sua importanza, nota soprattutto agli elettrotecnici, o a quelli come me che hanno un papà o un nonno che di continuo smontavano le televisioni.
Sarà che sono un pò nostalgico?
saluti, mr.henri

venerdì 3 luglio 2009

Alieno nelle fogne, leggende metropolitane

Per restare in tema con il post precedente volevo segnalarvi questo video che ha fatto 2.000.000 di contatti su youtube, si dice sia la ripresa fatta da una telecamera di quelle per ispezionare le fogne che filma un organismo che ha infestato un canale fognario, proprio un x files, buhuhhuhuhu che tremore, io lo inserirei a pieno titolo nelle leggende metropolitane.
Chissà di quale città americana si tratta, magari Arkham?
Secondo me trattasi non di canale fognario ma di qualche intervento chirurgico fatto in endoscopia, le pareti del canale si vedono poco e la telecamera mi sembra un pò troppo flessibile.
saluti, mr.henri


lunedì 29 giugno 2009

Recensione

Colour from the dark (Ivan Zuccon 2008)

Italia 1940, una famiglia di contadini vive una vita isolata in attesa di ricevere notizie di parenti partiti per la guerra, ma una presenza maligna comincia a manifestarsi attraverso l'acqua bevuta dal loro pozzo.
Ivan Zuccon è un regista italiano che autoproduce queste pellicole ispirate a racconti di H.P. Lovecraft, in questo caso si tratta del racconto "The Colour Out of Space" (1927), nonostante il budget limitato questo film ha molti pregi; attori credibili, regia capace che riesce a creare la giusta tensione psicologica presente nei racconti di Lovecraft e una buona capacità di realizzazione di effetti speciali che non ti aspetti per un film autoprodotto.
Agli occhi di molti può sembrare un B movie un splatter, ma un attento e consapevole pubblico di appassionati non può che giudicarlo molto bene, lo consiglio.
Non sono facili da reperire i film di questo regista, questa pellicola l'ho vista al Fantafestival di Roma nella serata conclusiva di ieri, peccato che in sala ci fosse qualche cretino, che non aveva nulla di meglio da fare che ridacchiare ad ogni scena.
a presto, mr.henri

giovedì 25 giugno 2009

MetallicaMente

Chi mi conosce a prima vista non direbbe mai che possa piacermi questa musica, ieri mi ha accompagnato una amica, che è rimasta sconvolta dal frastuono e nulla altro, me lo aspettavo non pretendevo che capisse visto che era la prima volta che andava ad un concerto del genere, vedremo.

saluti, mr.henri

P.S. per Odeline ( mi sono guardato in giro chissa se ho incrociato il tuo sguardo :)

mercoledì 17 giugno 2009

C'era una volta il West

Oggi dopo una serie di giri torno a casa, per pranzare in tranquillità, ma non c'è tanta tranquillità intorno a casa mia, non vorrei sembrare il solito snob che si lamenta di abitare al centro di Roma, intendiamoci mi ritengo molto fortunato per questo, ma ci sono momenti nei quali cerchi la tranquillità anche solo per andare al cesso, e non ne sei padrone.
Ultimamente poi ci sono i lavori di ristrutturazione del palazzo quindi è quasi normale un casino di fondo, ma non è questo di cui volevo parlarvi, mentre ero intento a degustare il mio laudo pranzo, sento delle grida non usuali, non le solite grida di quelli del mercatino sotto casa che delicatamente sbattono le cassette di frutta nei camion, ma un tizio che inveisce contro qualcuno.
Mi affaccio e assisto ad una scena penosa del solito coatto, o subumano, con la golf, che grida in direzione di un ragazzo, addetto di una ditta di pulizie che non riusciva a passare con il camion a causa di macchine parcheggiate in seconda fila.
Alla fine vengono quasi alle mani, il coatto inoltre inveisce contro chi gli intima di calmarsi, decido di andare a chiamare il 112 vedendo che le cose per il ragazzo delle pulizie si mettono male, ma l'attesa in linea è lunga e alla fine tutto si risolve come era cominciato con lo spostamento del camion e con il coatto che alla velocità della luce si allontana con la sua golf nera.
Morale, se incrociate uno con la golf nera, incazzato fracico, consiglio il buon vecchio cric del renault 5, fa un certo effetto, spiacente ma non si trovano immagini su google.
saluti, mr.henri

giovedì 11 giugno 2009

Recensione

Finalmente due film gradevoli da vedere:
Angeli e Demoni (Ron Howard 2009)

Mentre la chiesa si prepara ad eleggere il nuovo Papa, dopo la prematura morte del precedente, un vecchio nemico della chiesa, la confraternita degli Illuminati, rapisce i principali candidati al trono papale, viene chiamato a risolvere gli enigmi lasciati sulle loro tracce Robert Langdon (Tom Hanks) stimato ma non amato, dalla chiesa, professore universitario, comincia così una corsa contro il tempo nelle vie e nelle chiese di Roma.
La regia di Ron Howard ha aiutato sicuramente questo film a non diventare un polpettone di varie puntate di voyager, personalmente trovo questa trama più interessante di quella del primo libro di Dan Brown, che in realtà poi sarebbe dovuto essere il secondo visto che la pubblicazione del libro Angeli e Demoni precede Il Codice da Vinci, Tom Hanks entra molto nella parte e rende tutto più morbido e credibile, da vedere. Una ultima cosa, consiglierei a Dan Brown la prossima volta che utilizza nomi italiani di non prenderli dall'ultimo numero di topolino, l'ispettore Olivetti (Pierfrancesco Favino) e il camerlengo Ventresca ( si addicono più ad un film di Carlo Verdone, che ne dite? ma io mi domando e dico (come direbbe Totò) ma non c'è nessuno che corregge ste sceneggiature?

Terminator Salvation (Joseph McGinty Nichol "Mcg" 2009)
L'adulto Jhon Connor (Christian Bale) continua la sua lotta contro lo sterminio del genere umano iniziato dalle macchine, nel suo destino di leader della resistenza c'è l'incontro con un uomo Marcus Wright (Sam Worthington) destinato anche lui ad avere un ruolo nella salvezza del genere umano, ma non tutto è come sembra. Dopo il terzo, pessimo, capitolo della serie Terminator ero scettico su questo film ma ho dovuto ricredermi, la regia tiene bene la suspence nell'evolversi della storia, bei colpi di scena, ci sono belle trovate di tecnologia futuristica, ottimi effetti speciali e audio, un buon film, si sono "salvati", da vedere.

saluti, mr.henri

mercoledì 3 giugno 2009

C'èra una volta un Cac(C)iucco

Avevo dimenticato di pubblicare questa foto che risale alla gita a Livorno con Fuliggine.
La porzione di Caciucco è enorme, il ristorante "Il Sottomarino" a Livorno è specializzato in questo piatto, gli faccio pubblicità volentieri visto che la cena è stata buona, posto molto rustico come piace a me, si trova in zona Piazza della Repubblica.
Lo stordimento dopo la consumazione pare che sia normale, sarà una chilata di pesce al sugo con sotto uno strato di pane che assorbe il gustoso sughetto, piatto unico naturalmente, il cameriere ci ha detto che una volta un temerario ne ha mangiati 2, ma forse veniva a piedi dal Tibet a stomaco vuoto.


saluti, mr.henri

Finestra con Vista

Dopo circa due anni dalla uscita del nuovo sistema operativo della microsoft, dichiaratamente anti smanettoni (intendo coloro che montano, rimontano, istallano, disinstallano, aggiustano, sfasciano, potenziano, autonomamente i loro pc) come il sottoscritto, pare si apra una nuova "Finestra" di speranza, ovvero è arrivato il nuovo sistema operativo che riprenderà le fila di Xp: Windows 7 .

Naturalmente l'entusiasmo nel forum microsoft è alle stelle: "looks cool", "very functional" "yeaaaa", "candidati anche tu per testare in anteprima il prodotto", "è stato fatto pensando a te, alle tue esigenze" ma più in basso tra le "question" (scusa Fuliggine) cominciano i primi dubbi: "posso disinstallare Vista e mettere Win 7 sul mio portatile?" e qui il gelo: ma non abbiate paura, tutti i nostri cari, amici, colleghi, parenti ecc. possono abbandonare Vista (che funziona malissimo), istallato sui portatili comprati anche ieri sera, spendendo 100 euro, ovvero altri soldi su una spesa che comprende già un sistema operativo che non funziona bene.
saluti, mr.henri
P.S. ( io per fortuna non sono mai passato a Vista )

martedì 26 maggio 2009

Giovanni chi?

Vi racconto una storia che giustamente riterrete allucinante, dell'incontro con un mio ex compagno di classe delle superiori.

Premessa, un vizio dei romani è quello di dare soprannomi a tutto e a tutti, al macellaio che se assomiglia a Marlon Brando diventa "Brando", allo studente fuori sede di Follonica che diventa "Er Follonica", al compagno del militare con il collo lungo che diventa "Er Murena", l'avvocato brontolone, precisino del terzo piano diventa "Flanders" (personaggio dei Simpson), praticamente impossibile scrollarsi di dosso questi soprannomi, ti restano attaccati addosso tutta la vita.

Oggi mentre aspettavo una amica all'uscita della metro, noto un tizio che mi fissa insistentemente, faccio il vago e mi sposto vicino ad una edicola, poi dopo un mi giro e me lo trovo davanti che con un sorriso smagliante mi punta un dito contro "...Enrico?...", al che mi prende un colpo! non mi ricordo assolutamente chi diavolo sia! comincio a pensarle tutte....ma niente, poi lui vedendomi perplesso mi dice "Istituto Tecnico...3A, Giovanni.." mi torna alla mente una sola parola "Turbominchia?" ma non riesco a pronunciarla perchè davanti a me non c'è più Turbominchia ma un prete, si avete capito bene un prete.

Turbominchia; 3A, appassionato di formula 1, in particolare dei piloti anni 70-80, che pilotavano auto Turbo, tutto era turbo per lui, sotto il braccio gente motori, tutto motori, ed altri periodici dell'epoca sempre nello zaino invicta pronti ad essere consultati e discussi, Minchia; parolaccia preferita, trasmessa nel suo vocabolario romano dal nonno di Palermo, materia preferita; scienza delle costruzioni, più che altro litigava, insieme al sottoscritto, con il professore anche per futili motivi.
Non sapevo che dirgli, cosa gli racconti ad un compagno delle superiori che si è fatto prete? ricordando che a 16 anni inciampando in una cartella davanti alla prof di religione bestemmiò per 3 lunghi minuti? (con annessa visita dal preside) ... parole di convenienza, neanche gli puoi dire "sei sempre lo stesso stronzo" senno ti fa dire 2 ave Maria, ad un certo punto mi ha abbracciato dicendomi che mi trovava bene "non sei cambiato" mi dice, ci scambiamo i numeri di telefono con la promessa di farci una passeggiata e ricordare qualche vecchio amico.

ancora mi sembra impossibile, spero mi crediate
saluti, mr.henri

domenica 24 maggio 2009

mr pizza


Questa sera mi sono cimentato nel cucinare la pizza, con il passare del tempo trovo sempre nuove soluzioni, soprattutto per la lievitazione e per gli ingredienti che comunque sono sempre molto semplici: farina, acqua, sale e lievito di birra, senza olio nell'impasto come fanno in molti.
Per queste due pizze gli ingredienti e la procedura è questa:
350 gr di farina, 250 ml di acqua, 2 cucchiai di sale, 1 cubetto di lievito di birra (da sciogliere nell'acqua). Unisco prima il sale alla farina, in un recipiente largo mescolando bene, poi aggiungo l'acqua con il lievito gradualmente, se l'impasto viene troppo liquido continuare a mescolate per sciogliere bene i granuli che si formano e poi arricchite con altra farina fiche l'impasto non comincia a indurirsi. A questo punto levate l'impasto dal recipiente e cominciate a compattarlo con le mani, energicamente, ruotandolo di continuo per dieci minuti almeno, poi fate una palla con l'impasto e mettetela in un recipiente coperto.
Io faccio lievitare l'impasto almeno 4 ore nel recipiente, poi lo divido e lo stendo mettendolo a lievitare ancora una ora nelle teglie (40cm di diametro), coprendole, metto un filo d'olio nel fondo delle teglie per evitare che aderisca l'impasto, forno a 300 gradi, preriscaldato almeno 20 minuti.
Condisco a piacere, in questo caso ne ho fatta una con fiori di zucca, alici e mozzarella e una con pomodoro a rondelle, mozzarella e prezzemolo. Tempo di cottura 15-20 minuti.

saluti, mr.pizza (alias mr.henri)

mercoledì 20 maggio 2009

Primi caldi, Prime follie

In questi giorni di primi caldi, oggi credo ci sia stato un bel picco almeno qui a Roma, si susseguono notizie di cronaca nera allucinanti, non sto qui a ricordarli ma certo danno molto da pensare, violenze e crimini sempre più efferati rivolti spesso contro anziani, donne e bambini, sembra proprio che in questa società ci sia meno attenzione ai malesseri delle persone che spesso ci sono vicine tutti i giorni, a volte bastano poche parole un sorriso, una attenzione.
Nelle città come Roma poi, vita frenetica è dire poco, si perde la percezione di tutto, presenti ma isolati, con la confusione che maschera ogni cosa, dalle 18 alle 20 pur di tornare a casa il più in fretta possibile c'è gente che va a 80 Km all'ora per fare 100 metri tra un semaforo e l'altro.

Cose da pazzi.

saluti, mr.henri

Aprite le finestre, fate uscire le chiacchiere

Elezioni alla porta = in arrivo valanghe di stronzate dalle casse dei televisori, spegnete le orecchie e aprite gli occhi, aprite anche le finestre perchè come diceva mia nonna "le chiacchiere le porta via il vento" versione abruzzese del verba volant credo, poi non parliamo delle immagini, stessi volti tirati a lucido per l'occasione e soliti siparietti da destra a sinistra.
Sconsiglio a tutti la solita "dieta della prova costume" di Pannella, troppo povera di zuccheri e carboidrati, rivolgersi invece a medici fidati.

in vena di consigli, mr.henri

giovedì 14 maggio 2009

Recensione

In questi giorni ho ripreso l'abitudine a guardare qualche film la sera, non solo serie tv, un paio di recensioni tanto per tornare alle vecchie abitudini:

Star Trek, il futuro ha inizio ( J.J.Abrams 2009 )

Un ritorno alle origini che mostra la crescita e l'incontro dei personaggi leggendari che compongono l'equipaggio dell'Enterprice, in particolare il delinearsi del rapporto di amicizia tra il Capitano Kirk (Chris Pine) e l'ufficiale scientifico Spok (Zachary Quinto), nonché del medico, consigliere ed amico MeCoy (Karl Urban). Normalmente sarei felice nel fare una recensione di un film di Star Trek ma devo dire che J.J. Abrams (regista tra l'alto di Cloverfiel) non è riuscito a far rinascere il mio assopito entusiasmo da vero vecchio fan di Star Trek (di quelli che hanno il cofanetto della serie classica in dvd ma non di quelli che mettevano le tutine gialle, blu e rosse o parlavano in Klingon comprando fumetti ad expocatoon), tutto si svolge alla velocità della luce, in 5 minuti Kirk da giovane ribelle diventa cadetto brillante, esperto e navigato, il giovane Spok mi è sembrato troppo sensibile alle avance della pur bella e giovane Uhura (Zoe Saldana), la trama poi si riesce a darle un senso solo se si sono viste le ultime serie tv di Star Trek, intrecci temporali e rivelazioni da veri ed attenti appassionati. Effetti speciali ai massimi livelli, scena d'azione tra fast and furius e guerre stellari.
A mio avviso non è questo il modo di far avvicinare giovani, e non, interessati a rivivere le emozioni del mondo di Star Trek, più che "un inizio" sembra una fine, No.

Valérie, diario di una ninfomane ( Christian Molina 2008 )

Valérie è una giovane donna francese che vive e lavora in Spagna, ha una vita sessuale sregolata e non riesce ad innamorarsi ma è consapevole del fatto che anche lei cerca negli uomini solo soddisfazione sessuale, dopo la morte di sua nonna, l'unica persona che riesce a capire la sua natura, mentre è in cerca di un nuovo lavoro incontra un uomo che sembra poter cambiare la sua vita. Il film è tratto da un romanzo, non conosco l'autrice ne ho letto il libro ma questo film prende molto da qualche film di Almodovar, molto bella e sensuale Bélen Fabra che interpreta la protagonista, la trama non è proprio originale oltretutto se il film non avesse avuto come sottotitolo "diario di una ninfomane" avrebbe fatto il vuoto in sala, se il tentativo era quello di indagare l'universo femminile allora è da giudicare davvero male, se invece si voleva fare un film pruriginoso con qualche scena di sesso più o meno accattivante allora è un film riuscito discretamente, scegliete voi.
A me non resta che tirare le orecchie dell'amica che me lo ha consigliato.

saluti, mr.henri